Editore: Ecomuseo della Valsugana
Pagine: 4
Anno: 2014
File: OSPEDALETTO_santegidioWEB.pdf
Note: Stampa Litodelta

Visite: 1492

Recensione

Di una chiesa, dedicata a Sant’Egidio Abate, si ha menzione fin dal 1196. Si trattava di una piccola costruzione rettangolare le cui misure in lunghezza non arrivavano a 14 metri e quelle in larghezza a 8 metri. È quanto si apprende dalla Visita pastorale di Giacomo Rovellio del 1585: [...] la chiesa di s. Egidio a Ospedaletto: era situata a oriente, avea due porte, la maggiore a occidente; l’altra a mezzodì: - avea il soffitto, le pareti parte bianche parte colorite, - il pavimento a cemento, sopra la porta maggiore l’occhio; nel presbiterio due finestre: nella chiesa tre finestrelle: il presbiterio a volto: l’altar maggiore con ancona dipinta. In cornu epistolae l’altare di s. Anna, e in luogo dell’ancona, il muro dipinto. In cornu evangelii un altare come il precedente. La sacrestia non era che il piano terra del campanile. Si ordinò che l’altare maggiore sia trasportato aderente alla parete:  che all’arco sia messo l’architrave con il Crocifisso. Il campanile avea due campane. Nel 1612 accanto all’altare di Sant’Anna troviamo anche quello di San Rocco.