Santa Apollonia in Spera

L’idea di affidare l’incarico di scrivere un libro sulla Chiesetta di S. Apollonia e sulla storia del paese che, con il volume “La Chiesa dell’Assunta a Spera in Valsugana”, edito dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici della Provincia Autonoma di Trento nel 2007, potesse formare un unico cofanetto da donare a ogni famiglia, quale atto d’amore verso una pagina di storia che appartiene a tutti gli “Sperati”, era nelle intenzioni dell’Amministrazione Comunale già da tempo.

L’antica chiesa cimiteriale di Santa Apollonia, dedicata inizialmente all’Invenzione o Esaltazione della Santa Croce e, successivamente, a Santa Apollonia, che sorge fuori dell’abitato di Spera in località Paterni, venne eretta probabilmente tra il XIII e il XIV secolo e si colloca quindi tra le chiese più antiche della Valsugana. Nonostante ciò, se si escludono le brevi descrizioni riportate in alcune guide storico-artistiche del Trentino e della Valsugana, uno studio sistematico e approfondito sull’origine del monumento e delle importanti opere d’arte in esso contenute non era ancora stato affrontato.

Etichettato sotto

Informazioni aggiuntive